Robot aspirapolvere: funzionano?

La pulizia della casa è necessaria per mantenere l’ambiente sano, per non generare allergie e per non favorire lo sviluppo eccessivo di batteri. Una casa pulita è piacevole da vivere e piacevole anche per i tuoi ospiti. Nessuno gradisce trascorrere tempo in una casa non pulita e talvolta gli ospiti arrivano in maniera inattesa…

Come pulire i pavimenti

Che lo si voglia oppure no, la polvere si deposita sui pavimenti e, se trascurata, potrebbe mischiarsi a piccolissimi frammenti di pelle che cadono a terra distaccandosi dalla cute del corpo. Non stupirti, è una cosa assolutamente naturale e inevitabile, non dipende dall’igiene personale ma dalla morte continua di cellule che infine si distaccano e cadono sugli indumenti che indossi e anche per terra.

Gli acari sono animaletti microscopici che si nutrono proprio della pelle morta, infatti si trovano quasi certamente anche sul tuo materasso e nella biancheria del letto anche se non li vedi.

Gli acari sono causa di allergie, la cosiddetta “allergia alla polvere” che tale non è ma è legata alla presenza di acari. Ecco, allora, la necessità di spazzare frequentemente i pavimenti e lavarli accuratamente, magari con acqua calda, visto che gli acari muoiono a temperature superiori a 60°C.

Le Scope a Vapore

La scope a vapore sono un’ottima soluzione perché puliscono lo sporco sciogliendo anche quello resistente che non se ne andrebbe con un comune lavaggio, per quanto accurato. La temperatura del vapore che viene nebulizzato sulle superfici è tale da uccidere certamente non solo gli acari ma anche tutta una serie di batteri che si possono trovare sul pavimento.

Le scope a vapore moderne sono dotate anche di una lamina di gomma che raccoglie la polvere prima che passi la sezione con il vapore ma l’efficacia di raccolta della polvere lascia qualche dubbio, risulta un po’ approssimativa.

Gli aspirapolvere

Parliamo dell’aiuto più efficace per eliminare la polvere dai pavimenti prima di provvedere al lavaggio. Ne esistono di tipi diversi, con diverse potenze e quindi con vari livelli di efficacia.

In generale, occorre scegliere l’aspirapolvere che abbia un filtraggio dell’aria aspirata per evitare che una parte di polvere venga reimmessa nell’ambiente. Nella polvere raccolta dall’aspirapolvere si sviluppano e moltiplicano batteri che possono anche essere nocivi per la salute.

Ecco, allora, che occorre evitare che la proliferazione abbia inizio eliminando immediatamente la polvere raccolta e pulendo accuratamente il contenitore di raccolta.

I Robot Aspirapolvere

Da alcuni anni sono presenti i Robot Aspirapolvere, apparecchi capaci di muoversi autonomamente e aspirare la polvere dai pavimenti. Ce ne sono di molti modelli diversi che con il tempo si stanno sempre più affinando.

Molti di questi hanno sistemi di autocontrollo capaci da fargli distinguere il tipo di fondo su cui si trova, piastrelle o tappeti ad esempio, adeguandosi in automatico alla specifica esigenza.

Imparano a conoscere l’ambiente spostandosi in esso e ad ottimizzare il movimento per realizzare la massima efficienza con il minimo consumo e tempo.

La maggior parte sono in grado di memorizzare la posizione della base di ricarica e ritornarvi nel momento in cui la batteria scende troppo di livello di carica.

I Robot Aspirapolvere sono, nella maggior parte dei casi, programmabili, ossia è possibile programmarne l’attività determinando un’ora in cui entrare in funzione.

Sono ottimi per chi ha difficoltà a fare i lavori in casa per diversi motivi e per tutte le persone che sono super impegnate e trovano poco tempo per farlo. Mentre il Robot pulisce, puoi dedicarti ad altre attività, stare con i bambini, cucinare, prenderti un momento di relax.

Il costo è molto variabile, da 150 Euro in su, fino anche a superare i 1000 Euro per i modelli più avanzati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *